Articolo scritto da Aisha Lupi, Raisyte Rugile, Valentina Stach, Gaia Triminio, Annalisa Ottonello, Eleonora Sanguineti e Astrid Groppi della classe III D dell’Ist. Firpo-Buonarroti.

Il Parco dell’Antola si trova tra la provincia di Genova e quella di Piacenza. Questa meravigliosa area protetta immersa nel verde, compresa tra l’Alta Val Trebbia e l’ Alta Valle Scrivia, offre ai turisti e a famiglie con bambini numerose attività da svolgere soprattutto in primavera.

Il Parco dell’Antola è famoso per le colorate fioriture, in particolare quella dei narcisi nella zona di Pian della Cavalla che tra maggio e giugno danno il meglio di sé e lasciano a bocca aperta gli escursionisti.

Ogni anno il parco organizza diverse escursioni, sia per famiglie con bambini che per escursionisti esperti, per poter ammirare da vicino queste maestose vallate fiorite. E se siete fortunati potrete imbattervi anche negli animali che vivono nel Parco dell’Antola.

Parco-Antola

Per raggiungere il Monte Antola, la cima più alta del parco, vi sono diversi sentieri: con i bambini vi consigliamo di partire dalla Casa del Romano che si trova a quota 1400 m circa e pertanto è consigliabile munirsi di giacca a vento e scarponcini comodi. In una giornata di sole aggiungete nello zaino anche occhiali da sole e crema solare per i vostri piccoli!

Durante il percorso seguite sempre il sentiero indicato da segni e cartelli per arrivare alla meta. Qualche centinaia di metri prima della vetta incontrerete un rifugio nel quale potrete riposare e degustare prodotti tipici.

Il Parco dell’Antola oltre ad offrire varie escursioni sui monti, offre l’opportunità di ammirare testimonianze storico-artistiche dei popoli che vi hanno vissuto. Una di queste è il Castello della Pietra in Val Vobbia, una fortificazione davvero suggestiva, risalente probabilmente al 1100, costruita tra due speroni di roccia.

Parco Antola

Il Castello della Pietra è aperto tutte le domeniche e festivi, dal lunedì di Pasqua a fine ottobre (ore 10:30/17:30).

In prossimità della Casa del Romano, inaugurato nel 2011, troverete l’Osservatorio Astronomico Regionale del Parco dell’Antola attualmente gestito dall’Ente Parco con il supporto dell’associazione Urania di Genova. L’osservatorio sorge in un punto strategico per poter osservare al meglio il cielo. Nel periodo estivo, soprattutto la notte di San Lorenzo, accorrono all’osservatorio astronomi che mettono a disposizione le loro capacità e i loro mezzi per le famiglie e le persone interessate.

Il Parco dell’Antola può raggiungere: in treno (lungo la linea Genova-Arquata Scrivia e con la ferrovia Genova-Casella), in autobus (con le linee ATP in partenza da Genova), o in auto.

A spasso tra le fioriture del Parco dell’Antola ultima modifica: 2017-06-07T12:31:52+00:00 da Riviera dei Bambini

È consentita la citazione dei nostri articoli previa indicazione della fonte.

Aggiungi un commento