Per dare un riconoscimento alle località marittime attente alle esigenze delle persone con disabilità, la regione Liguria ha deciso di premiare i Comuni liguri virtuosi con una Bandiera Lilla.

L’iniziativa sottoporrà ad esame 23 Comuni della Regione. Se la Bandiera Blu è simbolo di acque pulite, la Bandiera Lilla diventerà presto il simbolo di realtà turistiche aperte a tutti e senza ostacoli. Un passo molto importante anche per le famiglie con bambini disabili che decidono di venire in vacanza in Liguria.

Con il nuovo vessillo si premieranno Comuni, strutture ricettive e bagni marini che dimostrino l’esistenza di strumenti, iniziative ed informazioni a favore del turismo disabile. Si andrà dalla valutazione delle infrastrutture, all’accessibilità del Comune, dalle iniziative a favore delle persone disabili, alle strutture di accoglienza, fino ai menù specifici per le diverse esigenze.

“La Liguria farà da apripista in Italia della nuova bandiera –hanno spiegato gli assessori Berlangieri e Rambaudi – e dopo la certificazione dei Comuni liguri che rispetteranno i parametri definiti dal protocollo bandiera Lilla avverrà l’esportazione del riconoscimento anche alle altre regioni d’Italia”.

Per valutare l’attenzione verso i disabili sono state individuate tre categorie: i Comuni, le strutture ricettive e i bagni marini. Per ognuna di queste tre sarà preparato un questionario che, una volta sottoposto all’approvazione della Consulta ligure delle disabilità, verrà somministrato agli appartenenti alle diverse categorie perché rispondano alle domande. I questionari serviranno a verificare l’esistenza di strumenti, iniziative, informazioni a favore del turismo disabile. Si andrà dalla valutazione delle infrastrutture, all’accessibilità del Comune, dalle iniziative a favore delle persone disabili, alle strutture di accoglienza, fino ai menù specifici per le diverse esigenze. “Per ottenere il riconoscimento – hanno spiegato i due assessori liguri – i bagni marini e le strutture ricettive dovranno ottenere un punteggio che corrisponda almeno al 50% del massimo ottenibile, rispondendo positivamente a tutte le domande del questionario. Mentre i Comuni dovranno avere un doppio parametro: un punteggio pari o superiore al 50% del massimo ottenibile dal questionario e almeno il 10% delle strutture ricettive comprese nel territorio comunale con una bandiera lilla“. La soglia del 10% è stata identificata valutando che rappresenta il doppio della percentuale di disabili rispetto alla popolazione italiana.

Il progetto prenderà il via nei prossimi giorni grazie alla collaborazione tra Regione Liguria, Consulta ligure per la disabilità, associazioni di categoria che si occuperanno di diffondere l’iniziativa e somministrare i questionari, per effettuare la prima assegnazione della bandiera lilla subito dopo l’estate.

Fonti: www.regione.liguria.it
www.disabili.com

Bandiera Lilla in Liguria, le migliori strutture e spiagge per i disabili ultima modifica: 2013-03-26T12:57:24+00:00 da Riviera dei Bambini

È consentita la citazione dei nostri articoli previa indicazione della fonte.

Aggiungi un commento