Il Paese dei Balocchi 2015

Quando? 6/7 Giugno Dove? Castelvecchio

Il “Paese dei Balocchi 2015 – I giochi di un tempo a Castelvecchio”, riparte per la sua 9° edizione organizzato e realizzato dall’Assessorato al Turismo del Comune, la famiglia del Conte, la famiglia Riolfo; le direzioni didattiche di Alassio, Albenga 1, Albenga 2, Andora, Ceriale, Finale Ligure, Loano, Millesimo e Pietra Ligure. Con la collaborazione di: Pro Loco di Castelvecchio di R.B., comitato parrocchiale di Veceraio, associazione per il territorio di Castelvecchio di R.B., Pro Loco di Erli e tutte le persone e gli Enti coinvolti.

A Castelvecchio di Rocca Barbena da sabato 6 a domenica 7 giugno 2015, bimbi e genitori si potranno divertire con la corsa con i sacchi o il tiro alla fune, dimostrare abilità nella corsa coi carretti, fare equilibrismi sui trampoli; per il pubblico più piccolo invece il “menù” della manifestazione è arricchito con spettacoli, ” i Truccabimbi” a cura di Mimimanonsolo e anche con i Clown “Fortunello” “Marbella” la piccola “Mirtilla” e le favole animate della compagnia “I SenzaTetto” di Alassio.

Per tutti coloro che invece vogliono “giocare creando”, non possono rinunciare a partecipare ai laboratori didattici di Roberto Giannotti con il suo laboratorio di fumetti, il laboratorio di ceramica a cura del maestro Mannuzza, creare simpatiche marionette con le fibre vegetali seguendo i consigli de “Il giardino letterario Delfino” e per i piccoli amanti della cucina cimentarsi nella profumata prova di pesto al mortaio.

E inoltre con i laboratori di bolle giganti “Cosa bolle in pentola”  di Artgroup  e “Fisarmonica che passione” di Giuseppe Montagna e il laboratorio “Ciak si gira… e i personaggi del Paese dei Balocchi” a cura delle due Francesca di Studio4mani, da svolgersi in uno spazio aperto all’interno della manifestazione.

Anche quest’anno il Paese dei Balocchi 2015 organizza il gioco “Orientering” a cura di Andrea Topazio e il laboratorio verde a cura di Maurizio Fantini e Paolo Sanguineti che insegnano ai bambini a fare l’orto.

Troviamo inoltre l’evento “Pompieropoli” a cura dei Vigili del Fuoco della sez. Prov. di Savona. La stupenda musica da strada del cantastorie Alberto Bertolino con l’organetto di Barberia. Lo spettacolo del Mago Gentile e le danze e i giochi a cura dell’associazione storica Dominae Naulenses e i Cavalieri dell’arma Bianca.

Il tutto concluso dalla Santa Messa presso la Chiesa Parrocchiale dell’Assunta, la Processione del Corpus Domini e la benedizione di tutti i bambini.

Di seguito le locandine degli eventi e gli orari del Paese dei Balocchi 2015:

Programma-Paese-dei-Balocchi-2015-6-giugno Programma-Paese-dei-Balocchi-2015-7-giugno

E’ il “paese dei balocchi” e quindi tutti i giochi, le attrazioni e i laboratori sono gratuiti,  e a tutti i bambini che saranno presenti nelle due giornate verrà offerta la merenda o un’omaggio realizzato ad hoc per la manifestazione.

Disponibili come sempre una serie di punti di ristoro organizzati dalla Pro Loco, dal Comitato Parrocchiale di Vecersio e dalle attività commerciali del luogo, a supporto delle attività di ristorazione presenti; e per agevolare l’accesso al borgo sarà garantito il servizio di navetta gratuito dal parcheggio delle autovetture sino all’ingresso del paese e viceversa.
Un programma come sempre molto ricco ed impegnativo ma che persegue con costanza l’obiettivo di far sì che questo evento possa lasciare un ricordo unico e indimenticabile nelle persone che lo hanno vissuto.

Castelvecchio di Rocca Barbena

Siete mai stati a Castelvecchio di Rocca Barbena?

Castelvecchio di Rocca Barbena

Castelvecchio di Rocca Barbena

Castelvecchio è il primo e il più bello dei borghi murati della Val Neva, avvolto a cerchio intorno al castello che lo domina.  Il castello fu costruito dai Clavesana nel XI secolo, quando ancora il luogo si chiamava Vallis Cohedani, toponimo misterioso che identificava una delle principali “vie del sale”, in grado di mettere in comunicazione la pianura piemontese con la Liguria di ponente attraverso lo scambio di olio, vino, grano, legname.

Ottenuta l’investitura imperiale del feudo, i Del Carretto hanno improntato di sé Castelvecchio come tutta questa parte di Liguria.

Il castello rispecchia il carattere di questa fiera nobiltà di montagna che ha saputo resistere a vicini ben più potenti come i Savoia e la Repubblica di Genova. Ad esso si accede inerpicandosi per le strette e tortuose viuzze che si diramano dal carruggio principale.

Alla famiglia che oggi lo abita si devono gli interventi conservativi che lo hanno riportato a nuova vita.

banner_borghiIl borgo si caratterizza per le antiche case in pietra, per i portali in tufo, i tetti a terrazza e i sottotetti ad arco (vîsà) in cui si essiccavano fichi e funghi, per le sagome dei forni sporgenti dai muri delle case, dove veniva cotto il pane per la comunità, e per le cornici bianche alla finestre, che richiamano motivi dell’area alpino-provenzale. Il Borgo fa parte dei Borghi più belli d’Italia.

Le case fortezza, collegate da archi in funzione antisismica sulle vie interne, si conciliano con l’aspetto mediterraneo delle coperture a terrazza, che conservano forse il ricordo delle origini: i primi abitanti pare fossero saliti fin qui dalla costa per sfuggire alle incursioni saracene.

La chiesa dell’Assunta, pur avendo subito rifacimenti in periodo barocco, mantiene il campanile con cuspide dell’edificio originario.

Su piazza della Torre, dove un tempo era innalzata la forca, si affaccia l’oratorio dei Disciplinanti. Dalla strada che conduce al cimitero si può raggiungere il poggio su cui è edificato il santuario della Madonna delle Grazie (sec. XVII).

Da qui è molto bella la vista sul borgo e sul paesaggio, dominato dalle fasce coltivate vicino alle case.

Fonte: http://www.castelvecchiodiroccabarbena.eu

“Il Paese dei Balocchi 2015″ a Castelvecchio di Rocca Barbena ultima modifica: 2015-06-03T11:00:03+00:00 da Riviera dei Bambini

È consentita la citazione dei nostri articoli previa indicazione della fonte.

Potrebbe interessarti..

1 Commento

  1. al more

    Venite a vedere Castelvecchio il paese più bello del mondo, con e senza i giochi

Aggiungi un commento