La scorsa estate si è sposata una cara amica. Pochi giorni prima delle nozze Filippo mi ha chiesto cosa le avremmo regalato, così gli ho spiegato che avevamo già contribuito ad un pezzettino della sua luna di miele.

“E noi andiamo alla festa senza un pacchetto?”

In effetti detto così, con i suoi occhioni spalancati e stupiti, sembrava proprio terribile.

“Hai ragione Fili, andiamo a scegliere un bel biglietto su cui scriverai una dedica”

“Si ok. Glielo diamo insieme ad un pacchetto però. Compriamo un libro

E così, tra le tantissime cose da fare in pochissimo tempo, ho dovuto ritagliare uno spazio anche per quello. Siamo andati in una grande libreria di catena, la più facile da raggiungere per noi in centro a Genova, certi che comunque avremmo trovato “La grande fabbrica delle parole” (Agnès de Lestrade, Terre di mezzo), uno splendido albo illustrato che racconta di un paese in cui le parole hanno un prezzo e quelle importanti costano davvero troppo, per cui il piccolo Phileas, non potendo dire “Ti amo” a Cybelle, dovrà trovare un modo diverso per aprirle il suo cuore. Purtroppo però il libro era esaurito.

La grande fabbrica delle parole”

Filippo era molto contrariato. Il tempo a nostra disposizione era pochissimo, non saremmo mai riusciti a raggiungere la nostra libreria di fiducia. Così, ho rapidamente scorso nella mia memoria il catalogo degli albi illustrati adatti ad un matrimonio. Ho chiesto alla commessa “Alfonsino e la luna” di Mario Vargas Llosa (edizioni Einaudi), una commovente e giocosa storia sull’innamoramento e sul desiderio di scambiarsi il primo bacio in un’età sospesa tra l’infanzia e la pubertà. La commessa non riusciva neppure a capire il titolo. Mah….

alfonsinoelaluna-libro-reportage-di-una-mamma

“ L’amore forte forte” scritto da Loredana Frescura e magistralmente illustrato dal grande Gek Tessaro (edizioni Fanucci).  Dopo averlo chiesto ho guardato Filippo per rassicurarlo “Questo è sicuramente il più adatto a una storia d’amore tra adulti, qualche San Valentino fa l’ho regalato a papà, te lo ricordi?” Secondo la commessa però era esaurito.

l'amore forte forte-libro-reportage-di-una-mamma

A questo punto la commessa ci ha chiesto quale fosse la nostra esigenza e dopo averci guardati con incredulità (un albo illustrato per un adulto e per di più come regalo di nozze… forse le siamo sembrati pazzi) ci ha detto che in effetti aveva in libreria un albo che parlava di matrimonio: “Una sposa buffa, buffissima, bellissima” di Beatrice Masini e Anna Laura Cantone, edizioni Arka. Un albo di grande valore direi, anche se io non lo conoscevo, perché ha vinto nel 2003 il Premio Andersen nella categoria 0-6 anni.

"Una sposa buffa, buffissima, bellissima"-libri-matrimonio

Grazie. Ci siamo seduti e lo abbiamo letto insieme per la prima volta.  E abbiamo riso tantissimo insieme! C’è un semplice matrimonio in un piccolo paese tra una sarta e un meccanico, c’è una sposa che vuole essere bellissima e c’è uno sposo che in fondo è spaventato per il grande passo, c’è una morale dolcissima….

“Fili…non mi sembra tanto romantico però”

“Uffa mamma, ma perché un matrimonio deve essere romantico, non può essere divertente ogni tanto?”

E così lo abbiamo regalato a zia E. con l’augurio di un matrimonio che sia per sempre ricco di gioia e divertimento!

Reportage di una mamma: “Una sposa buffa, buffissima, bellissima” ultima modifica: 2018-01-26T12:47:26+00:00 da Riviera dei Bambini

È consentita la citazione dei nostri articoli previa indicazione della fonte.

Aggiungi un commento