Una piccola città, un grande Santo Anacoreta e una festa ancora più grande: questa è la ricetta dei magnifici

 fuochi di sant’Ampelio di Bordighera!

La festa che ogni sera del 14 maggio celebra il santo patrono della città e che ci ricorda che l’estate è finalmente alle porte! Un emozionante spettacolo pirotecnico in riva al mare adatto a tutti, grandi e piccini!

In attesa dell’evento di quest’anno godiamoci il filmato immortalato dalle telecamere di Bordighera.tv dell’edizione 2012 dell’evento!

Bordighera-chiesa-ampelioArroccata sugli scogli di Bordighera sorge la piccola chiesa di Sant’Ampelio, dove sono conservate le spoglie mortali del patrono di Bordighera.

 

 

 

Ma chi era Sant’Ampelio?

Vissuto tra il quarto e il quinto secolo, Ampelio era un fabbro che si ritirò a  vita eremitica nei dintorni di Tebe. Durante le sue meditazioni fu tentato dal demonio sotto forma di donna lasciva. Ma Ampelio, resistente quanto l’acciaio da lui temprato, scacciò il maligno brandendo un ferro rovente e ricevendo in dono da Dio di essere insenibile alle scottature e alle ustioni.

Bordighera, città delle Palme

Non si sa con certezza quando approdò in Liguria, ma le leggende sono chiare riguardo a cosa regalò a questa terra: i semi delle prime palme da dattero coltivate in Italia e alle quali Bordighera deve il suo titolo di “città delle palme”.

Stabilitosi in una grotta tra gli scogli di Bordighera, continuò la sua vita di preghiera, operando numerosi miracoli e spegnendosi  nella prima metà del 400.

La pietra del Santo

sant'ampelio bordighera

La pietra sulla quale si addormentò l’ultima volta è conservata nella cripta della chiesa costruita proprio sopra gli scogli che gli offrirono riparo durante la vita  e viene chiamata con affetto dai cittadini di Bordighera “la pietra del Santo”.

Ma i viaggi di Sant’Ampelio non erano finiti, le sue spoglie infatti furono portate, in seguito a un’nsurrezione popolare,  nel convento degli Olivetani di Sanremo nel 1140 per poi essere trasferite a Genova nel 1258 dove soggiornò per quasi 700 anni.

Nel 1947 il suo corpo fu riportato a Bordighera e ricollocato nella chiesa a lui dedicata, dove ancora  è ospitato.

Lo scorso anno vi abbiamo paralto della storia della Chiesetta di Sant’Ampelio, e ora che conoscete la storia del Sant’Ampelio, non dovete far altro che godervi lo spettacolo con tutta la famiglia.

Appuntamento a Bordighera il 14 maggio dalle 21.30!

Si ringrazia bordighera.net per le foto!

Se volete godervi al massimo lo spettacolo e soggiornare presso una delle località di Riviera dei Bambini, ecco le migliori offerte scelte per voi!

Ritornano i Fuochi di Sant’Ampelio di Bordighera, il 14 maggio ultima modifica: 2014-04-24T17:06:23+00:00 da Riviera dei Bambini

È consentita la citazione dei nostri articoli previa indicazione della fonte.

Potrebbe interessarti..

Aggiungi un commento