Buongiorno a tutti videogiocatori, quest’oggi l’appuntamento di retro gaming è immancabile: scopriremo insieme quelle che a tutti gli effetti sono state le console storiche degli anni 90 che hanno dato vita a quelle odierne!

Parleremo del Super Nintendo (SNES), dell’ormai leggendaria Playstation, e delle rivali che hanno cercato di tenervi testa, e cosa fondamentale…dei giochi per esse sviluppate!

Cominciamo!

1990 – Super Nintendo

super_nintendo

 

Nel 1990 la Nintendo, forte del successo del Nes, propone il suo seguito, lo Snes, conosciuto come Super Nintendo. Titoli come Super Mario, Metroid Prime, Mario Kart, entreranno nella storia dei videogiochi per sempre e vedranno i loro seguiti persino ai giorni nostri! Il sistema funziona tramite l’utilizzo di cartucce, sulle quali sono presenti i giochi.

 

1994 – Playstation

psx

 

Nel 1994 il mondo assiste ad un vero e proprio cambiamento epocale…la nascita della Sony Playstation. La console disponeva di un lettore cd, supporto sul quale la Sony punta molto fin da subito data la maggior praticità. Con la nascita di questa console e l’avvento dei Cd-rom, nascono anche i primi modchip, segnale dell’avvento della pirateria sulle console.  Le copie illegali di videogiochi dilagano, ma questo non nega alla Sony il successo; la Psx passerà alla storia non tanto per la sua potenza, quanto per il parco giochi davvero senza rivali. Titoli del calibro di Gran Turismo, Final Fantasy, Metal Gear Solid, Resident Evil, Crash Bandicot, Silent Hill e tanti altri, diverranno serie storiche in corso tutt’ora!

 

1996 – Nintendo 64

1.-nintendo-64

 

Nel 1996, spaventata dallo strapotere Sony, Nintendo decide di fare uscire la propria console a 64 bit, il Nintendo 64. Incredibilmente Nintendo sceglie come supporto per i suoi giochi le cartucce, probabilmente per combattere la pirateria che stava dilagando con i cd-rom. Pur vantando un livello tecnico e una capacità di calcolo decisamente superiore alla Psx, le vendite della console non decollano. Ciò è dovuto al fatto che Sony si era già accaparrata le migliori esclusive. Ricordiamo però storici titoli del calibro di Donkey Kong 64, Super Mario 64, Mario Kart 64 e Zelda Ocarina of Time, che per sempre rimarranno nel cuore dei fortunati che li hanno giocati almeno una volta.

 

1998 – Dreamcast

dreamcast

 

La Sega nel 1998 lancia la sua console casalinga chiamata Dreamcast. Circa 2 volte più potente del N64 e caratterizzata da soluzioni tecniche all’avanguardia e da un lettore gd-rom, per supporti ottici da 1.2 gb, anche questa console non riesce a raggiungere i livelli della Playstation, pur surclassandola tecnicamente. La peculiarità di questa console era però il modem integrato, che consentiva all’utente di navigare, giocare in rete e scaricare contenuti extra per i propri giochi. Tale sistema è considerato tutt’ora il precursore di Xbox Live e Playstation Network. Sfortunatamente la console si è imbattuta poco dopo nella Playstation 2, neonata di casa Sony, dovendo ancora una volta subire il peso della concorrenza. Da citare sicuramente come titoli importanti per il Dreamcast sono: Soul Calibur, Resident Evil Code Veronica, Shenmue I e II, Quake 3 Arena.

Mi scuso se ho dimenticato di citare qualche gioco a voi caro, ma i titoli sono davvero tantissimi e uno per l’altro validi. Gli anni 90 sono a mio avviso tra i più ricchi in termini di console e videogiochi che meritano di essere provati.

Nel prossimo appuntamento sul retro gaming esploreremo insieme i gloriosi anni 2000, in un percorso che vedrà oltre all’arrivo di Microsoft sul mercato console, anche quello dei PC in maniera massiccia!

Un saluto da Riviera dei Bambini, alla prossima!

Scopriamo i videogiochi: console anni 90, le origini del presente ultima modifica: 2015-01-26T08:00:49+00:00 da Riviera dei Bambini

È consentita la citazione dei nostri articoli previa indicazione della fonte.

Potrebbe interessarti..

Aggiungi un commento