La primavera è ormai arrivata e la natura si risveglia dal suo letargo invernale: fiori e animali tornano a vivere e così anche gli amanti della natura, che finalmente possono trascorrere le loro giornate all’aria aperta!

Il Geoparco del Beigua ha organizzato fino al 19 giugno 2017 una serie di appuntamenti gratuiti per avvicinare i bambini e le loro famiglie alla natura e scoprire piante e animali che vivono nell’entroterra ligure.

Trascorrere una giornata a contatto con la natura non è solo un modo per impiegare il tempo libero, ma soprattutto è l’occasione per insegnare ai bambini a riprendere il contatto con la natura. Questo non può che favorire lo sviluppo di una coscienza ambientale e il rispetto per il nostro pianeta.

parco-beigua-bimbi-gratis

L’iniziativa “Bimbi gratis” racchiude una serie di appuntamenti tra passeggiate nel parco e laboratori che i bambini fino a 12 anni possono svolgere in compagnia di genitori e nonni.

Ecco il calendario:

sabato 13 maggio: sulle alture di Arenzano giornata di birdwatching per riconoscere tutti gli uccelli che attraversano i cieli sopra il Parco;

domenica 14 maggio: escursione sull’Alta Via dei Monti Liguri, facile, alla scoperta di colori e profumi delle fioriture del Parco;

venerdì 2 giugno: escursione in Val Gargassa, il canyon della Liguria;

sabato 10 giugno: a Tiglieto, visita al complesso monumentale della Badia per i grandi, laboratorio di disegno per i bambini, utilizzando colori naturali ricavati da fiori e piante;

domenica 19 giugno: Infiorata del Corpus Domini per le vie di Sassello, che viene decorato da disegni pavimentali di petali colorati; si prosegue poi per un’escursione nella Foresta della Deiva.

Per non perderti neanche un appuntamento, soggiorna presso una delle nostre strutture a misura di famiglia!

Scoprire il Parco del Beigua con tutta la famiglia: questa primavera c’è “Bimbi gratis”! ultima modifica: 2017-04-27T10:30:03+00:00 da Riviera dei Bambini

È consentita la citazione dei nostri articoli previa indicazione della fonte.

Aggiungi un commento